Sensazione di freddo, cause e rimedi

0
735
sensazione di freddo

La sensazione di freddo può essere avvertita anche nei momenti più inaspettati. Bisogna stare molto attenti e analizzare le motivazioni per le quali avviene una cosa del genere. Di solito succede quando si ha l’influenza o la febbre, ma nel seguente articolo analizzeremo il caso inverso.

Perché capita di avere la sensazione di freddo?

Sicuramente i brividi di freddo si risvegliano quando si subisce un’elevata sensibilità alle temperature basse, specialmente quando si ha la febbre o si rimane in un clima molto freddo per un arco di tempo prolungato. Si manifesta tramite tremori, colorito viola alle parti del corpo più esposte, pelle d’oca o formicolii, oltre che con i classici brividi.

Ecco alcune delle cause principali che danno la sensazione di freddo, da tenere sempre d’occhio:

Anemia. Quest’ultima scatta quando i globuli rossi fanno fatica a circolare nel sangue, con i tessuti e gli organi del nostro corpo che non vengono riforniti nella maniera adeguata. Un inconveniente di questo tipo si manifesta quando si ha emicrania, stanchezza, stress, frequenza cardiaca irregolare o problemi di concentrazione. Con semplici esami del sangue, il problema può essere sventato.

Costituzione fisica. Il rischio scatta quando si ha un fisico fin troppo esile e il corpo non è in grado di proteggersi dalle variazioni climatiche. In tali circostanze, è necessario semplicemente indossare panni più pesanti. Non esiste alcuna controindicazione dal punto di vista medico.

Anoressia. Questa è una delle cause più pericolose. Stiamo parlando di un grave disturbo alimentare che nasce soltanto dalla paura di diventare troppo grassi, con un conseguente regime alimentare esageratamente ferreo e un’attività fisica che va ben oltre il senso della massima fatica. Dalla bocca asciutta ad una sensibilità estrema, dalla pelle secca ad un vero e proprio deperimento muscolare, i sintomi possono essere molteplici e tutti pericolosi per il nostro organismo, martoriato da una dieta palesemente errata e malsana.

Disturbi all’ipotalamo. Si tratta di una piccola parte del nostro cervello che nasce per tenere sotto controllo la temperatura corporea tramite un’azione diretta e prolungata sulla tiroide. Tuttavia, in base a fattori genetici o infettivi, tale valore può risultare alterato. Oltre a questo, l’ipotalamo gestisce la qualità del sonno, l’umore, il senso di appetito, i desideri sessuali, la frequenza cardiaca e tanto altro ancora.

Fibromialgia. Stiamo parlando di una sindrome prettamente femminile, dalle cause ignote ma dagli effetti alquanto variegati come insonnia, dolori cronici o disturbi della sensibilità. Ovviamente, chi ne soffre sente più freddo rispetto alla media, specialmente in corrispondenza di mani e piedi.

Disturbi alla tiroide. Quest’ultima deve lavorare nella maniera migliore per proteggere l’organismo, ma in taluni casi non ci riesce. Con un’analisi del sangue, è possibile tenere sotto controllo tale parametro. Tra i sintomi principali, l’affaticamento, la pelle secca, uno strano aumento di peso, un umore negativo, dolori articolari, problemi mestruali. Con un’assunzione quotidiana del farmaco levotiroxina, il problema può essere ovviato.

Malattie vascolari. L’arteriosclerosi e tutti i problemi che riguardano la coagulazione possono farci sentire molto freddo. La nostra cute inizia ad assumere un preoccupante colore tendente al bianco o al blu, specialmente nelle estremità degli arti. Inoltre, sentiamo diversi formicolii pericolosi. Bisogna trovare il rimedio adatto per far tornare la circolazione nei livelli di guardia.

Malattie croniche. In questo caso bisogna fare un discorso generale. Quando si è affetti da una malattia cronica, si può avvertire un freddo eccessivo proprio a causa della sua capacità di debilitarci.

Dopo aver visto le cause principali della sensazione di freddo, diamo un’occhiata ad alcuni possibili rimedi, grazie ai quali possiamo gestire anche situazioni abbastanza complicate.

Vediamo cosa si può fare per rimettere a posto la propria temperatura corporea:

Bere tanta acqua. Questo metodo non va bene soltanto quando si sente tanto caldo, ma anche in sensazioni termiche opposte. Il nostro obiettivo deve essere quello di mantenere il corpo sempre ben idratato e in grado di resistere ad ogni situazione o variazione improvvisa. La reazione ad ogni stimolo diventa così molto più positiva.

Mantenere l’ambiente sempre ideale. Un’eccessiva umidità può fare molto male alla nostra salute, con un clima che dovrebbe essere ben asciutto. In tali circostanze, ci basta utilizzare una bella coperta pesante per ridurre al minimo gli eventuali brividi e tremolii.

Praticare attività fisica. Almeno una passeggiata di mezz’oretta ogni giorno può essere molto salutare per il nostro organismo. Con tale sistema, il nostro organismo può già sentirsi maggiormente protetto. Una vita sedentaria, con abitudini alquanto sbagliate, può essere molto nociva.

Dormire tanto e bene. Sono necessarie almeno otto ore di sonno per ogni notte per poter mantenere il proprio equilibrio corporeo. L’insonnia può danneggiarci e non poco nella nostra percezione della temperatura e va tenuta sotto controllo.

Gestire l’alimentazione. Una dieta sana può giocare un ruolo fondamentale anche nella sensazione di freddo. Ci vuole il giusto equilibrio tra vitamine, proteine, fibre e quant’altro. Se i problemi non vengono risolti nel giro di breve tempo, non si può fare altro che rivolgersi ad un medico specializzato, pronto a prescrivere i giusti farmaci.

Speriamo che con questi consigli vi abbiamo fornito un aiuto per proteggervi da quella antipatica situazione di freddo che in molti casi non riusciamo a mandare via.