L’aerosol spesso dannoso per i bambini

0
1008
aerosol
aerosol

Dobbiamo sfatare alcuni miti, circa l’utilizzo dell’aerosol che spesso viene usato per sintomi per i quali risulta addirittura dannoso per i bambini.

Cos’è l’aerosol:

l’utilizzo dell’aerosol o aerosolterapia, è uno dei metodi per la cura di sintomatologie legate  perlopiù a problemi respiratori, si usa ormai dai tempi dei nostri genitori o nonni, anche se in quel caso lo strumento non era all’avanguardia, come quelli che si trovano in commercio oggi, ma magari veniva fatta bollire dell’acqua e coperti da un panno, si veniva avvolti dai vapori emanati.

Si tratta di un apparecchio, in grado di trasformare sostanze solide o liquide, in gassose, o meglio, in finissime particelle chiamate appunto “stato di sol”, da cui deriva il nome.

A cosa serve l’aerosol:

Tali sostanze trasformate in piccolissime particelle, sono in grado di raggiungere le terminazioni più piccole del nostro apparato respiratorio, svolgendo le loro azioni terapeutiche, a seconda di quale medicinale mettiamo, e quindi del trattamento che dobbiamo fare.

Come funziona l’aerosol:

Il suo funzionamento, come abbiamo spiegato, varia a seconda delle esigenze, sia in relazione al tipo di medicinale che mettiamo, sia in base alla grandezza delle particelle, infatti a seconda della parte, che dovremmo raggiungere, daremo istruzioni all’apparecchio, in modo tale da creare, un vapore adatto alla zona interessata, in questo modo verrà utilizzato in maniera specifica e diretta, ma soprattutto, potremmo evitare l’inalazione sistemica di medesime sostanze.

Quando e come utilizzare l’aerosol e per quali sintomi:

Questa è la fase principale, perchè come abbiamo detto, questo strumento spesso si utilizza nel modo sbagliato, e soprattutto per combattere sintomi, che invece andrebbero curati diversamente, quindi prestate attenzione, a ciò che vi diremo in seguito, vediamo quali sono le patologie curabili con l’aerosol:

  • bronchiti
  • polmoniti
  • ascessi polmonari
  • otiti
  • sinusiti
  • rinite allergica
  • bronchiolite
  • bronchite asmatica
  • laringite ipoglottica con tosse

Controindicazioni e quando non usare l’aerosol:

  • tonsilliti
  • raffreddore
  • tosse
  • rinofaringite
  • faringo-tonsillite
  • otite medio acuta
  • eccesso di catarro
  • in generale problemi legati alle alte vie respiratorie

Per quanto riguarda i medicinali da utilizzare, va chiesto il parere al vostro medico o pediatra, solitamente vengono utilizzati oli essenziali, soluzioni fisiologiche, cortisonici, broncodilatatori, antibiotici e antinfiammatori.