Guida alla scelta del dolce di Natale

0
979
dolce di natale
dolce di natale

Scegliere il dolce di Natale sembra facile, ma oltre al palato va tenuta in considerazione sempre la qualità degli ingredienti.

Come per tutti i cibi che scegliamo per nutrirci e per soddisfare la nostra golosità, anche nel periodo dove i dolci vanno alla grande, dobbiamo stare attenti a scegliere quelli giusti, vista la quantità di offerta che troviamo in tutti i supermercati.

Vediamo quali sono le marche e gli ingredienti da tenere presenti per la scelta del dolce di Natale:

per alcuni dei prodotti più caratteristici, quali il pandoro, il panettone e la colomba, c’è addirittura un Decreto che determina alcune caratteristiche alle quali ci si dovrebbe attenere:

  • la forma a stella ottagonale del pandoro
  • i tuorli d’uovo almeno del 4%
  • burro non inferiore al 20%
  • la lievitazione deve essere ottenuta dalla fermentazione naturale della pasta acida
  • il gusto e l’aroma di vaniglia e burro e la consistenza soffice

Questo è da tenere sotto controllo nei supermercati, dove accanto all’originale, spesso troviamo delle imitazioni che, non rispettano queste caratteristiche, soprattutto negli ingredienti, troveremo quindi:

  • al posto del burro, dei grassi più scadenti,
  • al posto delle uova, dei preparati in polvere

ma soprattutto, dobbiamo stare attenti alle versioni dei prodotti da discount o low cost, dobbiamo stare attenti perchè, a parità di qualità, il prezzo è spesso la metà.

Esempi di prodotti di Natale low cost:

  • Bauli e panettone Conad, stesso prodotto ma a brand diverso e costo diverso
  • Balocco produce per se stesso e come panettone e pandoro Carrefour, stesso prodotto e stesso stabilimento di produzione
  • Paluani produce a suo brand e per conto di Eurospin, come pandoro e panettone Duca Moscati, e Auchan panettone Auchan
  • Deco idem produce per se stesso e a brand, Lidl con panettone e pandoro Favorina e TuoDì pandoro Caalde Tradizioni

E’ bene sapere che, visto quanto scritto sopra, ossia l’obbligo dell’utilizzo dei prodotti entro i termini, fà sì che tali prodotti siano pressochè identici, possono variare le concentrazioni sullo zucchero a velo, ma parliamo veramente di nulla.

Attenzione ai prezzi del dolce di Natale, come sceglierli e quando:

Sembra strano ma la scelta last minute vi porterà a spendere di meno, eh si è proprio così, ci sono poi molti prodotti chiamati “civetta” dove addirittura l’azienda rimette, poi ci sono i prodotti artigianali, dove il prezzo è chiaramente maggiore, ma anche la qualità del contenuto e i sapori sono migliori.

Quali sono i marchi dei dolci di Natale migliori:

Un team di esperti consumatori e pasticceri, si sono sottoposti per l’assaggio di 15 marche presenti nella GDO, stilando la seguente classifica, da tenere presente anche il prezzo ovviamente:

  • al primo posto abbiamo la linea Conad, Sapori e Dintorni al costo di € 8,90
  • Maina Gran Pandoro a € 4,90
  • Bauli a € 6,00
  • Tre Marie € 11,66 e Coop a € 3,99 definito “miglior acquisto” per il rapporto qualità/prezzo
  • Eurospin con Duca Moscati tra gli ultimi