Chi fa i turni di notte è più a rischio tumori.

0
2171
lavorare-di-notte

Uno studio abbastanza recente ha dimostrato che chi fà i turni di notte, è più a rischio di contrarre il tumore, a causa dello sconvolgimento dell’orologio biologico.

Alcuni biologi del Mit in Massachusetts, attraverso uno studio effettuato sui topi, hanno dimostrato, come lavorare di notte e dormire di giorno, possa essere pericoloso per l’insorgenza dei tumori, questo perchè, i geni lancetta, attraverso un metodo che vedremo in seguito, responsabili della crescita cellulare, impazziscono, causando la formazione di cellule cancerose.

orologio-biologico

La causa del loro impazzimento è la luce, la responsabile dell’andamento naturale delle cellule, capace di regolare la crescita, e il normale svolgimento delle funzionalità dell’orologio biologico del nostro organismo.

La luce attraverso la retina, invia segnali al cervello, che gestisce tutti gli ingranaggi principali dell’orologio biologico, che gestiscono a loro volta, i geni lancetta, in assenza di essa, questi geni, perdono il loro ritmo naturale, in questo modo anche ogni cellula, non riceverà più l’effetto dell’impulso luminoso.

Tutto ciò può portare a conseguenze importanti a livello cellulare, arrivando fino al nostro dna, infatti i geni lancetta, regolano anche l’accensione di un altro gene responsabile della crescita cellulare, il quale, non ricevendo più l’impulso naturale, potrebbe impazzire e iniziare una crescita smisurata della cellula, ciò potrebbe causare la crescita rapida di un tumore aggressivo.

Tale studio, come detto, effettuato sui topi, ha avuto riscontri, anche sulle biopsie effettuate a pazienti, con tumore al polmone.

Il corpo è regolato da funzionalità interne, che in qualche modo interagiscono con i nostri comportamenti e con l’esterno, normalmente dovremmo dormire la notte per circa 8 ore, e restare svegli di giorno, questo perchè il nostro corpo possa utilizzare anche gli elementi esterni, per lo svolgimento delle azioni di routine, come la crescita cellulare appunto, lo sconvolgimento di ciò, causato dal lavoro, ma anche da una tv accesa, o un tablet sparato in faccia per tutta la notte, causa uno sconvolgimento tale da andare a modificare persino il dna, quindi cercate per quanto possibile, soprattutto se non siete costretti dal lavoro, a svolgere una vita regolare.