Antinfiammatori naturali

0
252

Gli antinfiammatori naturali sono gli unici a non avere controindicazioni (allergie a parte), dato che si tratta di piante officinali e di loro derivati.

Sono in grado di intervenire e ridurre le infiammazioni dei tessuti epidermici e sottostanti (muscoli, ossa, organi interni), possono essere assunti per lunghi periodi di tempo a differenza dei farmaci antinfiammatori di sintesi, (FANS e steroidei) che risultano gastrolesivi e spesso seguiti da effetti collaterali.

Che cosa è l’infiammazione?

L’infiammazione (detta anche flogosi), è un meccanismo di difesa del nostro corpo, che si manifesta in risposta alle azioni dannose di agenti fisici (traumi, calore), chimici (acidi), tossici ma anche da agenti di natura biologica (virus e batteri), avendo come  obiettivo finale l’eliminazione della causa iniziale e riparare il danno cellulare o tissutale.

Quando i tessuti vengono attaccati dagli agenti lesivi si crea un’intensa reazione vascolare, che ha come unica funzione, quella di proteggere l’area attaccata e di distruggere, diluire e confinare tali agenti, mettendo in moto una serie di meccanismi che favoriscono la rigenerazione/riparazione o la sostituzione dei tessuti danneggiati.

L’infiammazione consiste nella vasodilatazione e l’aumento di permeabilità, che provocano un travaso di liquidi dal letto vascolare al tessuto leso (edema) e l’infiltrazione leucocitaria nell’area lesionata, seguita da arrossamento (dovuto all’aumento del sangue), rigonfiamento (dovuto all’edema), dolore (dovuto alle alterazioni biochimiche).

Gli antinfiammatori naturali

Tenendo conto che i fitocomplessi delle piante sono più lenti nell’agire e svolgere i sui benefici, ma con effetti più duraturi, anche grazie al fatto che possono essere assunti per periodi lunghi, senza controindicazioni a differenza di quelli dei singoli principi attivi, presenti nei farmaci.

Vi elenchiamo una lista di piante con un grande potere antinfiammatorio:

  • Artiglio del diavolo: usato in particolar modo in casi di dolore e infiammazione, come tendiniti, osteoatrite, artrite reumatoide, mal di schiena, mal di testa cervicale, contusioni, sciatica, artrite, artrosi.
  • Ribes nero:

viene usato per curare le infiammazioni alle articolazioni: reumatismi acuti e cronici

vie urinarie: cistite, prostatite

infiammazioni in generale: orticaria e emorroidi, senza escludere le infiammazioni delle vie respiratorie;

il raffreddore allergico, allergia alla polvere, ai peli di animale, asma allergica e altro.

  • Spirea: antinfiammatoria, analgesica e antipiretica, utilizzata anche in caso di febbre e influenza; per alleviare gli stati dolorosi causati da artrosi, artrite reumatoide, dolori articolari, mal di denti, mal di schiena e cervicale.
  • Malva: ha proprietà emollienti e antinfiammatorie per tutti i tessuti molli del corpo, contro la tosse nelle forme catarrali delle prime vie aeree; per idratare e sfiammare l’intestino.
  • Aloe vera: sottoforma di gel o succo d’aloe vera è di grande aiuto nei problemi osteoarticolari come l’artrite, reumatismi e dolori articolari, disturbi intestinali come gastrite, colite, intestino irritabile, ulcera, e per qualsiasi infiammazione delle mucose.

Oltre a queste piante, si possono integrare nella dieta molti alimenti e spezie che aiutano a combattere le infiammazioni. Ecco alcuni esempi:

  • Ananas (la polpa e il gambo) : ottimo nella cura di tutti gli stati infiammatori localizzati,  azione decongestionante sul sistema circolatorio e linfatico, stimola il drenaggio del focolaio infiammatorio e il riassorbimento del versamento emorragico, edemi, cellulite, ridotto trofismo cutaneo, ematoma, tumefazioni post-operatorie e post-traumatiche acute, traumi muscolari, articolari e insufficienza venosa.
  • Papaya: è uno dei migliori e più potenti antinfiammatori naturali contro la gastrite, infiammazioni muscolari, tendine, osee …
  • Curcuma: svolge un’azione antinfiammatoria e analgesica, e per questo motivo è impiegata efficacemente nel trattamento di infiammazioni, dolori articolari, artrite e artrosi.
  • Zenzero: viene usato come antinfiammatorio naturale e digestivo ed è tra i più efficaci medicinali antinausea e antivertigine.
  • L’Aglio: svolge un’efficace azione antinfiammatoria, sia preventiva che curativa.
  • Cipolla: ha proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie e il suo consumo è associato alla riduzione del rischio di sviluppare il cancro, alla riduzione della glicemia e a rinforzare la salute ossea.
  • Mirtilli: sia quelli neri che quelli rossi hanno delle proprietà antinfiammatorie che aiutano in caso di dissenteria o di stitichezza.
  • Fragole, More e Lamponi: ricchissimi di vitamina C e antiossidanti hanno degli effetti benefici a livello di circolazione sanguigna, antinfiammatoria, antibiotica e antivirale.
  • Amarene: possiedono ottime proprietà antinfiammatorie e sono molto indicate per tutti coloro che soffrono di artrite. Il dott. Muraleedharan Nair, professore di chimica presso la Michigan State University sostiene che l’estratto di amarene è dieci volte più efficace dell’aspirina nell’alleviare le infiammazioni.
  • Verdure a foglia verde scuro: sono ricche di minerali alcalinizzanti in grado di riequilibrare il ph del nostro organismo evitando l’acidosi, fattore chiave nelle infiammazioni.
  • Semi e Olio di Lino: sono ricchi di Omega3 e per questo ottimi per contrastare le infiammazioni.
  • Semi di Chia: sono un’ottima fonte di Omega3 e vitamina E, utili per contrastare le infiammazioni.
  • Frutta Secca: contiene buone dosi di omega3 e dunque, anche questa è ottima per lenire dolori articolari e infiammazioni.
  • Cacao: ottimo per l’umore (contribuisce alla secrezione della serotonina, l’ormone della felicità), ma secondo recenti studi è anche un potente antinfiammatorio.
  • Tè Verde: conosciuto come bevanda della salute dal antichità, e negli ultimi decenni anche la scienza ha messo in evidenza le sue proprietà antiossidanti, diuretiche e antinfiammatorie.